BRAIN BOX

Il 25 gennaio 2014 alle ore 17 inaugura BRAIN BOX, un’installazione site specific della FACTORY, composta da Balsotti, Del Pistoia, Fiorellini, Guastini, Lanzardo e Ricci. Ha la forma di un bozzolo bianco (che in trasparenza diventa grigio chiaro, come il cervello) e racchiude sei box, dove ciascun artista ha collocato oggetti e immagini statiche e in movimento, ossia i meccanismi mentali della sua produzione. L’obiettivo è rappresentare ciò che accade nella mente degli artisti, in una scuola dove si fa arte. Balsotti indaga sulle possibilità dell’oro in foglia, e rimanda all’alchimia, Del Pistoia sul carattere tattile del suo lavoro, da toccare, Fiorellini crea un diorama con guerrieri e specchi, cita lo Steam Punk e guarda al futuro, Guastini conserva la memoria cartacea, Lanzardo riutilizza obiettivi fotografici antichi per spiare un suo video, Ricci, con parole e specchi, riflette sulla natura umana e su quella divina. La dimensione teorica della ricerca della Factory non si limita al salone del LAS. Altre opere, risultato dei processi mentali di ciascun artista, sono nel Liceo, sui ballatoi, nei corridoi, nelle aule, sui muri, in una sorta di pacifica invasione. Un video a lato dell’installazione racconta l’itinerario artistico della Factory, la presenza determinante di Giuliano Tomaino, che della Factory è l’artefice, le occasioni, le mostre, le realizzazioni, le performances, le opere.

Factorygroup s

a cura di Mara Borzone

Inaugurazione 25 gennaio 2014 h17

25 genn. – 28 feb. 2014

ore 17 – 19, chiuso festivi e lunedì